IL CLUB DI BEA: Recensione: Vado a vivere in campagna, istruzioni per l’uso [Beatrice Masci]

club di bea 3Titolo = Vado a vivere in campagna, istruzioni per l’uso

Autore = Beatrice Masci

Pagine = 88

Data di pubblicazione = 2017

Link Amazon

DIVISORE ritagliato

VOTO:

5

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Vita troppo caotica. Stress ai massimi livelli in una metropoli. Quale soluzione possibile per riappropriarsi di ritmi più tranquilli e di un vivere secondo i dettami della natura? Ce lo propone questo libro, anzi forse un vero e proprio trattato sulla fuga dalla città per andare a vivere in campana.

DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori!
Oggi vi presento la terza e ultima tappa del Club di Bea.

Il titolo di oggi è una perfetta accoppiata da leggere con “In cammino verso Compostela”.
Vi avverto, se avete una risata molesta non leggeteli fuori casa!!

E’ un libro profondamente ironico ma anche vero fino al midollo.
Si parla della classica famigliola di città, abituata alla vita frenetica e alla routine cittadina… che un bel giorno, causa una mamma un po’ stufa di essere donna, mamma, moglie, cuoca, tata ecc, si trasferisce in campagna, prima per una vacanza e poi per la vita.
Il libro racconta di tutte le problematiche che dei “non campagnoli” possono incontrare lungo il percorso.
Come si può vivere senza tutte le comodità a cui siamo ormai abituati?
Come reagire a un marito che fa lo spavaldo pensando che guidare un trattore sia un gioco da ragazzi, ma che poi combina più danni che altro?
Come comportarsi quando i tuoi figli diventano simil-vegani una volta che capiscono da dove arrivano il latte o le uova che, a casa, mangiavano più che volentieri?

La storia è perfettamente riuscita! Mi sono appassionata alle avventure di questi nuovi contadini, e ho riso di gusto per tutti i guai che hanno combinato. Ma soprattutto ho gioito con loro quando il match ha iniziato a propendere per loro piuttosto che per la natura.

Che dire, super consigliato anche questo!!

Vi ispira questo libro?

IL CLUB DI BEA: Recensione: La strada scomparsa [Beatrice Masci]

Il club di Bea 2Titolo = La strada scomparsa

Autore = Beatrice Masci

Genere = raccolta di racconti

Pagine = 111

Data di pubblicazione = 2020

Link Amazon

DIVISORE ritagliato

VOTO:

4

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

“La strada scomparsa” è una raccolta di racconti scritti da Beatrice Masci. I temi trattati sono molto diversi, ma tutti i testi hanno in comune la ricerca o il ritrovamento di una strada nascosta, apparentemente scomparsa e spesso perduta.
Ognuno dei personaggi ha una missione, ovvero riconoscere la propria via nella moltitudine confusa della vita e trovare il coraggio di seguirla nonostante le difficoltà: che si tratti di un anziano pittore che ha smarrito l’ispirazione, di tre cugini che hanno dimenticato cosa significa essere bambini, di un’adolescente alle prese con la propria coscienza oppure di una coppia di innamorati che resta unita malgrado il tempo che scorre, tutti loro hanno una storia, un passato… ma anche e soprattutto un futuro, sebbene a volte non se ne rendano conto. Perché il futuro non è mai già scritto, deve essere colui che compie il cammino a scriverlo passo dopo passo.
Così Franco, Vanessa, Manfredi e gli altri impareranno a trovare la loro strada partendo da chi sono nel presente.
Esistono tanti modi per andare da un punto X a un punto Y; e sono tutti leciti. Anche quelli che fanno un giro infinito e arrivano a destinazione dopo molto, molto tempo.

DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori!
Oggi vi porto sul blog la seconda tappa del Club di Bea.

Il libro di oggi è una raccolta di racconti che parlano di ricerca, di famiglia, di connessioni con gli altri e col mondo.
Ammetto che è difficile scrivervi una recensione “razionale”.
Si tratta infatti di un libro che lascia grande spazio all’introspezione del lettore, che ha sotto mano storie di vita, storie di persone che si sono perse senza nemmeno saperlo e cercano una via per tornare a vivere. Una via che però non è sempre diretta e illuminata, ma è molto spesso nascosta e sfuggente.

Alcune storie sono state davvero toccanti, altre fanno pensare a quanto perdiamo il nostro tempo dietro a cose inutili o ad abitudini che non sappiamo nemmeno noi perchè abbiamo sviluppato. Altre ancora parlano di un amore perso, che forse si può ritrovare, anche se magari non nel modo in cui avremmo voluto.

Di solito le raccolte di racconti non sono il mio forte, ma l’autrice è riuscita a unire store e messaggi tra loro diversissimi in un modo molto armonioso.
Super consigliato

Vi ispira questo libro?

IL CLUB DI BEA: Recensione: In cammino verso Compostela [Beatrice Masci]

in cammino okTitolo = In viaggio verso Compostela

Autore = Beatrice Masci

Genere = racconti di viaggio

Pagine = 67

Data di pubblicazione = 2018

Link Amazon

DIVISORE ritagliato

VOTO:

5

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Ogni anno centinaia di migliaia di persone intraprendono il Cammino verso Santiago de Compostela. Un cammino che non è soltanto una prova fisica, ma un vero viaggio dentro se stessi. Con passione, ironia e arguzia, Beatrice Masci fa raccontare ai suoi piedi gli ottocento chilometri percorsi in 33 giorni, con una vera e propria immersione nella sacralità dei luoghi percorsi e dei pellegrini incontrati, in un’alternanza di sorrisi e riflessioni che faranno “bere” al lettore il racconto di un cammino in cui si “annullano le differenze e si arriva all’essenziale”

DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori! Oggi vi porto la recensione di un libro moooolto particolare.
Si tratta del primo di 3 libri dell’autrice Beatrice Masci, che vi presento in occasione del Club del libro di Bea, al quale partecipo con altri lettori. Leggeremo un libro al mese e, alla data prefissata, ve ne parleremo tutti insieme.

Che dire di questo libro… avete letto il titolo no? Ecco, scordatevi OGNI esperienza (forse anche un po’ noiosetta) che voi possiate aver avuto con guide turistiche, manuali di viaggio, ecc.
Questo libro è completamente tutt’altro.

Vi siete mai chiesti cosa potrebbero pensare i vostri piedi dopo un’estenuante giornata che avete trascorso senza potervi sedere un attimo?
Oppure cosa possono pensare la vostra schiena e le vostre spalle dopo che avete passato una giornata a schiacciarle sotto il peso di zainetti e borsette così leggeri che Mary Poppins levati?

Questo libro risponde a tutte queste domande. Un libro così divertente che in diversi punti ho avuto i lacrimoni agli occhi. Un libro che mi ha fatta scoppiare a ridere diverse volte nel bel mezzo di una stanza, facendomi ricevere diverse occhiate.
Ogni riga di questo libro è, per me, un capolavoro. Capiamoci: ci vuole dell’impegno per parlare di dolori ai piedi e vesciche non solo facendo ridere, ma anche facendo appassionare al Viaggio. Si, con la V maiuscola: l’autrice ci porta con lei nel suo viaggio di riscoperta di sé stessa e di rinascita che l’ha portata, dopo 30 giorni di cammino, a Santiago de Compostela.

E’ un libro che, nonostante la leggerezza, ho trovato molto intrigante. Descrive minuziosamente il viaggio e il sentirsi “pellegrino”, non tanto in senso religioso quanto come persona che si è persa nelle mille peripezie della vita e che cerca un nuovo punto focale per ricominciare a vivere.
Devo dire che ha aumentato in me la voglia di replicare questo viaggio, cosa che già avevo in mente di fare prima o poi, anche se forse comincerò dalla versione “corta” per far abituare i miei poveri piedi all’idea: non voglio certo che si lamentino come i suoi!

Vi ispira questo libro?

Segnalazione: Reborn [Emanuela Guzzetta]

rebornyesTitolo = Reborn

Autore = Emanuela Guzzetta 

Genere = high fantasy/romance

Pagine = 109 (ebook), 244 (cartaceo)

Data di pubblicazione = 2 aprile 2021

Prezzo = 0,99 (ebook), 13,51 (cartaceo MA 10 se acquistato dall’autore)

 

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Quattro guardiani nati con delle abilità speciali ereditate dai loro predecessori, circa un millennio fa venivano affiancati da una principessa che li guidava. Durante una guerra, l’ultima fanciulla della stirpe reale  morì sacrificandosi per il suo amato e per i suoi alleati. Dopo secoli un’umana viene rapita dai guardiani, pensando che fosse lei il mostro a cui da secoli davano la caccia, rivelandosi però l’opposto.

Segnalazione: RIFLESSI DI NOI Vol 1 [Valentina C.]

Card- riflessi di noiTitolo = Riflessi di noi (vol 1)
Autore = Valentina C.
Genere = Contemporary romance – age gap
Editore = Amazon KDP – self publishing
Disponibile su = Amazon (ebook €2,99, cartaceo €13,99)
Data di pubblicazione = 22 febbraio 2021

DIVISORE ritagliato

SINOSSI:

Olimpia è una studentessa diciottenne, parte di una normale e modesta famiglia milanese a cui la vita ha presentato un conto salato e ingiusto sin troppo presto. Un evento traumatico la sconvolge nel profondo e la costringe a doversi rimboccare le maniche per sopperire ai bisogno familiari.
Il giorno dell’open day dell’università che spera di poter frequentare, nonostante i suoi progetti siano ormai un grande punto di domanda, si accorge di un cartello affisso alla vetrina di un locale che cerca personale.
Ed è lì che per la prima volta si tuffa in quei magnifici occhi blu come il mare, in cui si perde senza ritrovarsi mai più.
Quel tuffo nel blu sarà per lei un nuovo inizio, o forse la sua fine?
Dorian è un imprenditore trentottenne di successo, proprietario della catena di locali più importanti del Paese e figlio di un magnate dell’industria italiana. La sua vita pesa quanto il suo cognome, nonostante cerchi di discostarsene provando a vivere da persona “normale”, non avvezza alla mondanità e desiderosa di creare i suoi successi per meritocrazia e non per via dei privilegi derivanti dal nome che porta.
La sua esistenza cambia radicalmente quando nel suo locale entra lei, una ragazza dallo sguardo verde smeraldo di cui si invaghisce irrimediabilmente. Ed è un’andata, senza possibilità di ritorno.
Si dice che ci si innamori prima con gli occhi. Niente di più vero!

 Due mondi completamente diversi. Due vite, l’una l’opposto dell’altra. Due persone che insieme, agli occhi degli altri, potrebbero sembrare sbagliate, ma che per loro stesse sono la cosa più giusta che possa esistere, l’una il riflesso dell’altra.
Due rette parallele riusciranno mai a realizzare un meraviglioso cerchio perfetto, nonostante tutto?

 Questa è la storia di un amore anticonvenzionale, destinato a lottare per sopravvivere, nato sotto il cielo della bellissima Milano.

DIVISORE ritagliato

ESTRATTO:

“«Tu potresti avere un’infinità di donne ai tuoi piedi mentre io voglio soltanto te e non per i prossimi cinque, dieci, vent’anni, io ti voglio a tempo indeterminato[…]

«Non so se, come dici tu, potrei avere un’infinità di donne ai miei piedi, ma di una cosa sono certo: io voglio cadere solo ai tuoi.»”

Non perdetevi questa nuovissima uscita