Recensione: “Paradox” {Adriana Moccia}

paradoxTitolo = Paradox

Autore = Adriana Moccia

Pagine = 457

Genere = fantasy, romantico

 

 

VOTO:

5

 

TRAMA:

Lunghi capelli castani e grandi occhi nocciola. Amanda Evans è una diciassettenne nata e cresciuta in California. Vittima di tragici eventi, perde i genitori ed è costretta a trasferirsi da suo zio Vincent, uno stimato avvocato che vive in Italia. Amanda cade in una pericolosa depressione che la induce a isolarsi dal mondo. Successivamente iniziano ad accaderle vicende inspiegabili e spaventose, finché, un giorno, arriva a scuola Roberto: un nuovo studente dai lineamenti perfetti e gli occhi a mandorla color ghiaccio. Da quel momento la vita di Amanda prende una svolta. Quando è con lui riesce a mettere da parte le sofferenze e i ricordi dolorosi. Ben presto però capisce che Roberto nasconde un segreto. Le anime dei due protagonisti sono legate da una missione che lui deve compiere: salvare Amanda da un pericoloso destino. Tuttavia la scelta di stare insieme metterà in pericolo entrambi, conducendoli in un costante bilico tra la vita e la morte. Paradox è un racconto drammatico e colmo di suspense, che vede due ragazzi legati da un amore che li salva e li distrugge nello stesso tempo, ma è anche una storia di speranza per i protagonisti che, tramite un percorso psicologico e spirituale riescono a riassaporare la perduta gioia di vivere.

RECENSIONE:

Comincio dicendo che questo libro mi ha sorpresa! E lo ha fatto così tanto da piazzarsi tra i 10 libri che più io abbia apprezzato in tutta la mia vita.

Quando ho ricevuto il libro dall’autrice, e ho letto la trama, ho capito subito che si sarebbe trattato di un libro “nelle mie corde”: un po’ di fantasy, un po’ di romance, uno stile un po’ gotico. Sapevo già che l’avrei adorato. Ma mi è piaciuto addirittura di più di quello che mi aspettavo (e infatti adesso aspetto impaziente il seguito!).

La storia inizia descrivendo la vita della protagonista, Amanda, in un momento particolarmente tragico. Dopo aver sofferto per la morte del padre quando era poco più che una bambina, ora si trova a dover affrontare anche il dolore della perdita della madre. Ma non finisce qui: non avendo parenti in America, dove vive, i servizi sociali la fanno trasferire in Italia dallo zio, fratello della madre. Un luogo quasi sconosciuto, dove le uniche persone che conosce sono le sue due perfide cugine, che la odiano da sempre, e che sono già pronte a renderle la vita un inferno.

Ma lei sa che non può fare altro. Quindi si rassegna e inizia ad andare a scuola. Attorno a lei però iniziano a succedere cose strane, difficili da spiegare, che inizialmente lei attribuisce allo stress del momento. Poi però inizia a non pensarci più, perchè conosce un ragazzo, a scuola. Uno di quei ragazzi belli e galanti, come non ce ne sono più, che la fa distrarre e porta un po’ di luce nel buio della sua vita.

Ma anche qui, c’è qualcosa che non va. Lei lo percepisce, ma non riesce a capire di cosa si tratti. E da qui inizia l’avventura.

Un’avventura che si risolverà in un paradosso, una situazione inimmaginabile, così difficile da capire e da gestire, ma allo stesso tempo ovvia, perchè non poteva andare diversamente. Il suo cuore e la sua anima ormai sono sono più di Amanda.

E’ una storia d’amore struggente, unica nel suo genere, che si basa su un paradosso, dal quale prende il nome il libro. E’ stata un’idea davvero originale.

Non ho trovato elementi negativi nel libro, tranne una minuscola cosa. Alla presentazione del ragazzo (la scuola, la mensa, lui che la guarda, …) diciamo che nella mia testa richiamava un po’ “Twilight”. E quindi ne è seguita una me che andava a scovare ogni minimo dettaglio per cercare di capire che essere fantastico fosse lui. Un vampiro? Un licantropo? Bah. Sono rimasta un bel po’ col dubbio (e ovviamente non ho indovinato!). Questo elemento negativo però mi è stato subito fatto dimenticare dallo stile di narrazione e dall’evolversi della storia. C’è molto di più di un “lui vede lei, lei vede lui e si innamorano”. La storia ha preso una direzione che non mi sarei mai aspettata. Ok, sarò ripetitiva, ma l’idea di fondo è davvero la più pazzesca che io abbia mai letto!

Quindi davvero, non avete scuse: vi piace il fantasy? Vi piacciono le storie d’amore struggenti? Beh allora questo è decisamente il libro che fa per voi! E’ un bel mattoncino, è vero, ma io me lo sono divorato in poco più di 24 ore! Non riuscivo davvero a staccarmi dalla storia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...