Recensione: Teardrop (Teardrop #1) [Lauren Kate]

teardropTitolo = Teardrop (Teardrop #1)

Autore = Lauren Kate

Genere = narrativa fantasy, YA

Pagine = 446

Data di pubblicazione = 2013

Casa editrice = Rizzoli

Link Amazon

DIVISORE ritagliato

VOTO:

4

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Teardrop inaugura una nuova serie che mescola leggende del passato e romanticismo, avventura e magia. La protagonista si chiama Eureka Evans. Lei ha diciassette anni e non deve assolutamente piangere. Non le sono concesse le lacrime nemmeno quando assiste impotente alla tragica scomparsa della madre, travolta davanti ai suoi occhi da un’onda anomala. In seguito all’incidente, Eureka si trasferisce dal padre, il quale vive assieme ad una nuova moglie. Eureka però è distrutta dal senso di colpa per non essere riuscita a fare nulla per salvare la madre. Pure vivendo nel tormento, riesce a non piangere. Questa è la grande salvezza per l’intera umanità. Perché Eureka Evans ha un potere tremendo, un potere che nemmeno lei conosce. E’ la discendente di Selene, regina di Atlantide. Se Eureka dovesse versare più lacrime di quante il mondo ne possa sopportare, sarebbe la catastrofe. Il mondo di Atlantide riemergerebbe, distruggendo l’intero pianeta. C’è però chi è a conoscenza del suo potere, ed è disposto a tutto pur di impedirle che accade la catastrofe. Si tratta dei discendenti di Leander, l’uomo che anticamente aveva amato la regine Selene. La loro stirpe è disposta anche ad uccidere, pur di preservare il mondo. Tra di loro vi è anche Ander, un ragazzo che conosce molto bene le storie di Atlantide.
DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Salve lettori, bentornati per questa nuova recensione. Si tratta del primo libro di una duologia (Teardrop), scritta dall’autrice di Fallen, Lauren Kate.

Già conoscevo lo stile di scrittura dell’autrice perchè ho già letto anni fa tutta la saga di Fallen (tranne per l’ultimo uscito, Unforgiven). Ho quindi pensato di andare abbastanza sul sicuro, con una lettura che sapevo già in partenza essere nelle mie corde.

Effettivamente è stato così. Il modo di descrivere i personaggi in questo primo libro, le ambientazioni e lo stile di scrittura erano gli stessi. La lettura è quindi iniziata bene e proseguita altrettanto bene. La storia è abbastanza affascinante, in quanto porta l’immaginazione alla misteriosa e ormai scomparsa civiltà perduta di Atlantide, un mito che ancora oggi sopravvive. Una città sprofondata sotto gli influssi di un potente incantesimo.

C’è però una pecca che ha sfalsato un po’ la lettura: in alcuni punti sembra proprio una riscrittura della trama di Fallen: una ragazza e un ragazzo, un migliore amico che forse è qualcosa di più, un mondo misterioso del quale rimane ormai solo una maledizione che imbriglia l’amore di una coppia per l’eternità (o forse no).

Se non avessi già letto Fallen probabilmente al primo libro avrei dato 5 stelline. La storia è appassionante, il lettore viene coinvolto dalla vita (sventurata) di Eureka, la protagonista, figlia di genitori separati, che perde la madre in seguito a un’onda altissima che travolge l’auto in cui viaggiavano madre e figlia. Una vita difficile da ricostruire, dove sembra che nessuno ti capisca. Ma ne emerge anche la forza di combattere, di risollevarsi, di cercare di non vedere sempre tutto nero.

Il libro è stato esattamente come me lo aspettavo: una bella lettura, ma niente di fenomenale. Anche se il finale fa effettivamente venire voglia di leggere il secondo libro per avere un po’ di risposte alle molte domande rimaste ancora aperte.

Voi avete letto questa saga? O altro di questa autrice?

 

2 pensieri riguardo “Recensione: Teardrop (Teardrop #1) [Lauren Kate]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...