Recensione: Jane Eyre [Charlotte Brontë]

jane eyreTitolo = Jane Eyre

Autore = Charlotte Brontë

Genere = narrativa, classico

Pagine = 532

Data di pubblicazione = 1847

Link Amazon

DIVISORE ritagliato

VOTO:

5

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Jane Eyre è una bambina orfana che viene accolta presso i parenti dopo la morte dei genitori. In questa sua nuova famiglia Jane è resa oggetto di continui maltrattamenti da parte di una fredda zia e anche da parte degli altri bambini della casa, suoi cugini. Ma Jane Eyre è una ragazzina dal carattere forte e deciso e lo dimostra dapprima quando, all’inizio del libro, si ribella al bullismo dei cugini, e poi quando viene affidata ad una scuola di carità, dove il sacrificio ed il pesante lavoro sono la regola del giorno per le fanciulle senza famiglia. Jane prosegue gli studi e successivamente opera all’interno dello stesso istituto come stimata insegnante. Questa professione la rende una donna libera ed indipendente, permettendole di coltivare i suoi interessi, e trovare un’occupazione presso la dimora di Thornfield Hall, appartenuta da sempre alla nobile famiglia dei Rochester, dove svolge il ruolo di istitutrice per Adele, la figlia adottiva del padrone di casa, il misterioso Mr. Rochester. Ma un terribile segreto è racchiuso tra le mura di Thornfield Hall e questo costringerà Jane a scappare.

DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori, oggi una nuova recensione. Un libro che ho iniziato in un momento “di pausa”. Dopo un esame avevo una decina di giorni prima dell’inizio della Rorychallengeita. Ho trovato su internet un altro GDL (perchè già l’altro non mi bastava) e mi sono dedicata a questa lettura pensando che, essendo un classico, mi avrebbe portato via un bel po’ di tempo.

Non so perchè, ma avevo il preconcetto che sarebbe stato un libro molto pesante. E non potevo sbagliarmi più di così: ho divorato questo libro in soli 3 giorni e mi è piaciuto veramente tanto.

La figura protagonista è all’inizio una bambina, vessata dalla famiglia di parenti che la ospita dopo la morte dei suoi genitori. E’ una bambina forte, che già ci dimostra di non farsi mettere volentieri i piedi in testa. Mandata però in un istituto per poveri per darle un’istruzione, si ha la svolta.

Qui Jane cresce lontano dalle grinfie di quella zia cattiva e diventa la donna indipendente e autonoma che sognava di essere, anche se con molte difficoltà.

La crescita della protagonista è stata quella che più mi ha colpito. Dopo tutti i maltrattamenti subiti, poteva certamente crescere come una “sbandata” il cui unico obiettivo era sottrarsi a qualsiasi tipo di autorità. Invece, nasce una donna equilibrata, dai forti valori ma anche dalle forti passioni. Decisa in quello che vuole, mai disposta a cedere sui propri principi, anche a rischio della sua vita o della sua salute.

Quando trova lavoro a Thornfield Hall, infatti, tutti questi valori saranno attaccati da un padrone di casa che la tenta, anche se in modo molto discreto. La fanno sentire in un modo mai sperimentato, difficile da comprendere. Ma tutti i nodi vengono a galla, e quando Jane si trova costretta a scappare, senza nemmeno un soldo, nemmeno qui i suoi valori vacillano. Non se ne parla di rubare, nè di dedicarsi a una vita spregevole. Piuttosto sarebbe stata disposta a morire.

Elemento fondante del libro è secondo me che l’abnegazione, l’impegno, la nobiltà d’animo pagano, sempre! Jane riuscirà non solo a sopravvivere, ma a trovarsi un lavoro, degli amici e anche qualcosa di più. Non saranno i soldi a mancarle e nemmeno la famiglia. La sua vita sembra quasi completa, tranne per il fatto che al suo cuore non può comandare.

Ripeto, una figura di donna che può fare da esempio, quando il libro è stato scritto ma anche oggi. Una donna i cui valori e principi non possono essere scalfiti, che non si lascia condizionare nè dalla figura dell’uomo/padrone nè dalle convenzioni sociali.

 

4 pensieri riguardo “Recensione: Jane Eyre [Charlotte Brontë]

  1. Ho amato tantissimo questo romanzo! È uno dei classici che amo di più! (Non che io ne abbia letti moltissimi ma comunque…)
    Ho adorato la storia complessa ma, allo stesso tempo, semplice e lineare, senza grossissimi scossoni. Ho ammirato la forza della protagonista, capace di risollevarsi da sola ogni volta. E la storia d’amore è davvero avvincente, dolce e da sogno.
    Davvero una bellissima lettura!
    Complimenti per la recensione!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...