Recensione: The siren [Kiera Cass]

the sirenTitolo = The siren

Autore = Kiera Cass

Genere = fantasy

Pagine = 289

Data di pubblicazione = 2009

Link Amazon

 

DIVISORE ritagliato

VOTO:

4

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Kahlen è una sirena, una meravigliosa e pericolosa creatura al servizio dell’Oceano. Ma non è sempre stato così. C’è stato un tempo in cui Kahlen era soltanto una ragazza come tutte le altre. Poi, un giorno, mentre stava annegando, l’Oceano l’ha salvata e le ha regalato una seconda possibilità. Anche se a un prezzo terribile. Per ripagare il suo debito, Kahlen infatti ha dovuto rinunciare a una vita normale e ai suoi sogni, primo fra tutti quello di amare ed essere amata, per attirare in acque mortali, con il suo canto letale e ammaliatore, altri esseri umani. Per cento anni. Solo allo scadere di questo tempo, potrà finalmente tornare a parlare, ridere e vivere liberamente. Fino ad allora una sua parola sarà sufficiente a uccidere un uomo. Così, quando un giorno incontra Akinli, Kahlen sa bene che legarsi a lui è l’errore peggiore che possa fare. Innamorarsi di un essere umano infrange tutte le regole dell’Oceano. Ma Akinli, gentile, premuroso e bellissimo, è il ragazzo che ha sempre sognato. Quanto sarà disposta a rischiare per seguire il suo cuore?DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori! Oggi vi porto la recensione del romanzo d’esordio di Kiera Cass, conosciuta ai più per aver scritto la saga The selection.

Agitò le Sue correnti in segno di saluto e quando ci immergemmo avvertii una specie di pizzicore avvolgermi il corpo. Mi rilassai nel tepore del Suo abbraccio, già più tranquilla.

Questo racconto parte subito con una scena agghiacciante: una nave al largo la cui rotta viene bloccata dal canto melodioso di alcuni esseri di infinita bellezza: sirene.

La giovane Kahlen, che si trova sulla barca con i genitori e i suoi due fratelli, vede tutto il mondo attorno a lei cambiare all’improvviso. Lei stessa, quando sente il canto, si ritrova attratta dal tepore delle onde del mare, desiderosa di donarsi a quelle voci.
Ma una volta sott’acqua, mentre sta per morire annegata, decide di non lasciarsi andare e di lottare per la sua vita. A qualsiasi costo.

Ed è proprio questo a fare di lei una sirena. Oceano infatti non è solo una distesa d’acqua ma è un’essere che, per sostentare gli uomini, ha bisogno di nutrirsi. Proprio per questo chiama a sè delle giovani ragazze che per 100 anni saranno al suo servizio, senza mai ammalarsi o invecchiare.

Così Oceano diventa la madre di Kahlen, dato che la trasformazione in sirena fa sbiadire sempre di più i ricordi della vita da umana delle ragazze che la servono. E’ lei ad accudirla, a sostenerla, ad aiutarla. E in cambio la giovane, insieme alle sue sorelle, la nutre.

Però succede una cosa che non sarebbe dovuta accadere. Kahlen incontra un ragazzo che la fa sentire viva, che la capisce e che inizia a provare per lei dei sentimenti, nonostante il suo obbligo di rimanere sempre in silenzio per non far udire la sua voce (che sarebbe letale a tutti gli uomini). Questo sentimento verrà lentamente contraccambiato da Kahlen che, nonostante gli sforzi e i vari trasferimenti per opporvisi, porterà a conseguenze inimmaginabili.

La storia è molto avvincente, permeata della voglia di Kahlen di vivere, ma anche del suo rimorso per tutte le vite che ha strappato.
La protagonista è una ragazza molto dolce e riservata, non come le sue sorelle che ogni sera escono per locali. Lei preferisce le biblioteche e i luoghi solitari.
Ma, nonostante questo, è una ragazza tosta e che non si arrende facilmente, disposta a lottare per quello a cui tiene e per le persone a cui vuole bene, anche rischiando di essere oggetto delle ire di Oceano.

La storia è, nella sua semplicità, tutto sommato molto carina e leggera. Una perfetta lettura estiva.

NB di solito non riporto questa parte del libro nelle mie recensioni, ma i “Ringraziamenti” alla fine del libro meritano di essere qui citati.

Un buon 90% dei miei lettori sono ragazze giovani. Siete una forza. Influenzate l’arte e la moda e la cultura. Siete davvero splendide, in mille differenti modi. Venite trascurate troppo ma la mia anima diciassettenne vi adora infinitamente.

3 pensieri riguardo “Recensione: The siren [Kiera Cass]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...