Recensione: Centoventotto [Andrea Mafessoni]

photo_2021-08-29_09-56-04Titolo = Centoventotto

Autore = Andrea Mafessoni

Genere = thriller, suspense

Pagine = 250

Data di pubblicazione = 2021

Link Amazon

DIVISORE ritagliato

VOTO:

5

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Riccardo Senna, conosciuto da tutti come Rick, è un giovane ingegnere informatico: vive a Milano, lavora alla Mirror e apprezza il calcolo binario più di quanto non apprezzi le persone. La sua vita subirà una profonda scossa in seguito alla misteriosa morte di Claudio Moneta, dirigente della Mirror, assassinato a sangue freddo nella propria abitazione. Coinvolto dall’affascinante Virginia, amica della vittima desiderosa di fare luce sulla vicenda, Rick si ritroverà infatti a indagare sull’omicidio, alla ricerca della speciale lente a contatto che l’uomo indossava al momento della morte: un sofisticato prototipo tecnologico prodotto dall’azienda che potrebbe aver registrato l’identità dell’aggressore. In un clima di crescente tensione, sotto l’opprimente sole estivo di Milano, i due si ritroveranno ben presto immischiati in una vicenda più grande di loro, nel tentativo di svelare le trame di un mistero che sembra affondare le proprie radici negli alti vertici dell’azienda.

DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori! Oggi vi porto la recensione di un libro letto in collaborazione!

Quando l’autore del libro mi ha contattata e mi ha inviato la trama, devo ammettere che sono rimasta parecchio stuzzicata. Vi anticipo già che il libro ha superato tutte le mie aspettative.

Ancora prima di iniziare ad analizzare il contenuto del libro, mi soffermerei un attimo sui nomi dei capitoli: oltre che essere indicati con il numero (arabo) progressivo, era scritta anche la loro rappresentazione in codice binario (ossia il codice dei computer).
Questo, già dalla prima pagina, mi ha fatto pensare che avevo in mano un libro molto particolare. Del tipo: “chi ben comincia è già a metà dell’opera”!

Il libro poi inizia già nel vivo dell’azione, con l’omicidio di un uomo, che poi scopriremo essere uno dei due proprietari di un’importantissima azienda che sviluppa nuove tecnologie.
Successivamente, viene introdotto uno dei dipendenti che, nel suo giorno libero, viene buttato giù dal letto per correre in azienda a dare man forte. Sarà il nostro protagonista.

Come dicevo, il libro mi ha colpita fin da subito. Mi sono immedesimata facilmente nel personaggio principale, Rick, un abile informatico che passa la sua vita a programmare.

Devo dire che io di informatica non so proprio nulla, e anche per questo il libro mi è piaciuto ancora di più.
Infatti, disseminati qua e là all’interno del libro, troviamo degli spunti interessanti e delle informazioni di tipo prettamente informatico, sconosciute ai più.
Così, oltre a una bella dose di adrenalina mentre leggevo, ne sono pure uscita che ne sapevo qualcosa in più (per la contentezza del mio ragazzo, anche lui un programmatore incallito e che si chiama pure lui Riccardo!!).
Io, quando trovo questo nei libri, vado in visibilio. E’ quel qualcosa in più che, per me, rende un romanzo “decisamente bello” un “capolavoro”.
Ecco svelato il perché delle 5 stelline. Non solo il libro è bello di per sé come trama, ma anche il contorno è stato studiato in modo molto puntiglioso per fare un buon lavoro!

Per quanto riguarda gli altri elementi che mi hanno colpita, devo innanzitutto citare la “verosimiglianza” del libro alla realtà. Non c’è niente di lasciato al caso, nemmeno le sensazioni del protagonista. A un certo punto ricordo che è descritto il rivolo di pioggia sul finestrino della macchina che, scivolando verso il basso, tocca e porta con sé le altre gocce che sono sul vetro.
Ho letto pochi libri così: mi ha permesso di immedesimarmi al 100%, di vivere appieno la storia e la vita del protagonista. E, devo ammetterlo, questo ha reso i colpi di scena ancora più spettacolari. Tutti al punto giusto, e tutti ideati in un modo che, personalmente, non ci sarei proprio mai arrivata.

Per concludere, devo ammettere che dalla trama mi aspettavo una bella storia, ma l’autore mi ha proprio colta di sorpresa. Era diverso tempo che non leggevo un libro così coinvolgente.

Ve lo consiglio di tutto cuore! Vi ispira?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...