Recensione: Flower [Elizabeth Craft & Shea Olsen]

flowerTitolo = Flower

Autore = Elizabeth Craft & Shea Olsen

Genere = narrativa, romance

Pagine = 286

Data di pubblicazione = 2016

Link Amazon

 

DIVISORE ritagliato

VOTO:

2

DIVISORE ritagliato

TRAMA:

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?

DIVISORE ritagliato

RECENSIONE:

Buongiorno lettori!
Oggi vi porto la recensione di un libro che ha spopolato su bookstagram quando è uscito. La trama però non mi convinceva appieno e quindi non mi sono fiondata a leggerlo. Non pensavo nemmeno che lo avrei recuperato, se non lo avessi trovato in perfette condizioni al mercatino dell’usato.

Per quanto riguarda la storia, la lettura è iniziata senza molto entusiasmo perchè avevo già letto alcune recensioni che lo criticavano un po’.
L’ho letto comunque senza pregiudizi perchè le recensioni altrui, tranne che in pochissimi casi, non mi influenzano per niente.

Devo dire però che la media di stelline che ho visto su IG questa volta ha centrato in pieno.
Si tratta di una storia d’amore di quelle “impossibili”, quelle dove c’è la ragazzina “qualunque” che incontra il principe/cantante/ragazzo ricco o famoso. Si innamorano nonostante le vite completamente diverse e vivono poi felici e contenti.

Certo non sto dicendo che una storia del genere non sia possibile, ma già così si capisce che la maggior parte di avvenimenti, discorsi e personaggi sono poco realistici.
Se però siamo consci di questa cosa, allora la storia diventa già più leggibile, ma solo un po’.

Infatti per praticamente tutta la narrazione, una volta capito chi è il protagonista, è facile capire quale sarà l’evento/sventura successiva e anche quelli che dovevano essere super colpi di scena non stupiscono proprio per niente.

Ma fino a qui diciamo che ci può anche stare: libro un po’ monotono ma la lettura può proseguire.

E INVECE NO! Perchè tutto il libro è disseminato di una quantità allucinante di MESSAGGI  completamente SBAGLIATI: è il ragazzo che alla fine decide non solo cosa fare o dove andare ma decide sulla relazione stessa; una ragazza che inizialmente sembra resistere a queste manipolazioni ma che poi si lascia tranquillamente sopraffare senza lamentarsi. Inoltre c’è anche una critica molto radicata e persistente (a causa delle esperienza familiari della protagonista) sulle relazioni durante la giovinezza, che sono viste come “vie per la perdizione da cui non si può tornare indietro e che automaticamente rovinano la vita”.

Concludo dicendo che, nonostante la trama un po’ piatta, il libro sarebbe anche stato da 3 stelle (che per me è la “sufficienza”), ma dati tutti questi messaggi sbagliati 2 stelline sono proprio meritate.

Avete letto anche voi questo libro? Cosa ne pensate?